Piccolo Rifugio Onlus
Mamma Lucia Fondatrice del Piccolo Rifugio ONLUS
Residenze per disabili
Piccolo Rifugio: sette case che sono anche famiglia per circa cento persone con disabilità, in tutta Italia. Fondatrice: la serva di Dio Lucia Schiavinato.
> Home > News > Elvira Pasquali, presenza silenziosa davanti all'Eucaristia
Elvira Pasquali, presenza silenziosa davanti all'Eucaristia
(1) Commenti

sabato 9 settembre 2017

In tanti ricordiamo con affetto Elvira Pasquali, Volontaria della Carità, ritornata al Signore lunedì 4 settembre, e lo testimoniano anche i commenti lasciati in calce alla notizia della sua scomparsa.

Qui di seguito il ricordo di Teresa D'Oria, presidente dell'Istituto secolare Volontarie della Carità.

Mi è stato chiesto, l'altro giorno, quando Elvira ci ha lasciati, di cercare, tra i tanti scritti di mamma Lucia, una frase che potesse dire qualcosa di lei.

Mi sono venute in mente, subito, alcune parole che mamma Lucia spesso lasciava scritte su qualche santino o libro che lasciava poi alle Volontarie, quasi a dare un programma di vita:

Il cuore umile ruba il cuore di Dio.

Credo che queste parole si addicano alla vita di Elvira che, chissà, anche lei se le sarà trovate scritte da qualche parte.

Elvira non la si sentiva. Non è stata la persona dei grandi discorsi o azioni particolari: la sua è stata sempre una presenza silenziosa, ma sorridente; una presenza operante, fedele agli impegni presi, disponibile e accogliente.

elvira pasquali_500x543

L'immagine che più la identifica (specie da quando non era più inserita nelle attività quotidiane della vita nel Rifugio) è il suo stare, in fondo alla cappella, semi-nascosta, per ore e ore, di giorno e di notte davanti all'Eucaristia, in silenzio. Chi entrava in cappella quasi non la scorgeva. anche il suo muoversi, tra l'altare e la sagrestia, era quasi impercettibile.

Ma quel silenzio non era vuoto, ha dato i suoi frutti: tante ospiti del Rifugio hanno "imparato" a sostare davanti all'Ostensorio; tanti sono stati coinvolti nel gruppo degli Adoratori, imparando dal suo esempio fedeltà e silenzio. D'altra parte, l'Eucaristia non è forse Presenza silenziosa?
Allora, ricordarla deve significare per ciascuno di noi: imparare a stare davanti all'Eucaristia con il Vangelo e il Giornale in mano ( come ripeteva mamma Lucia), cioè presenti a Lui e presenti alle vicende degli uomini nostri fratelli.
Che Elvira possa continuare ad accompagnarci così. Amen

Commenti:
sabato 23 settembre 2017
CIAO ELVIRA!!!!!! PROTEGGICI DA LASSU'

Commenta questa news: