Piccolo Rifugio Onlus
Mamma Lucia Fondatrice del Piccolo Rifugio ONLUS
Residenze per disabili
Piccolo Rifugio: sei case che sono anche famiglia per circa cento persone con disabilità, in tutta Italia. Fondatrice: la serva di Dio Lucia Schiavinato.
> Home > News > Il vescovo di Treviso mons.Michele Tomasi in visita al Piccolo Rifugio di San Dona'
Il vescovo di Treviso mons.Michele Tomasi in visita al Piccolo Rifugio di San Dona'
(0) Commenti

lunedì 21 settembre 2020

"Piacerissimo", ha detto il vescovo della Diocesi di Treviso mons.Michele Tomasi ad ognuno degli ospiti del Piccolo Rifugio di San Donà che gli si sono presentati. Accompagnando la frase con un piccolo inchino: sostituiva la stretta di mano, da evitare in tempo di pandemia, ma era anche un significativo segno di rispetto.

Ed è stata un "piacerissimo" anche per tutto il Piccolo Rifugio la sua visita: era la prima volta che veniva a trovarci, ma da subito il vescovo ha creato un clima di grande famigliarità con la sua semplicità e simpatia.

"Benvenuto tra noi", recitava lo striscione appeso nel giardino del Piccolo Rifugio, dove è mons.Tomasi è stato accolto, la sera di domenica 20 settembre 2020, al termine della messa celebrata nel Duomo di San Donà per la Madonna del Colera. Ad accompagnarlo, il parroco del Duomo don Paolo Carnio.

tomasi020

Ad accogliere il vescovo, l'equipe educativa del Piccolo Rifugio e il consiglio d'amministrazione della Fondazione Piccolo Rifugio.

A ognuna e ognuno delle donne e degli uomini con disabilità del Piccolo Rifugio, sia della comunità alloggio che dell'Appartamento scuola di autonomia, mons.Tomasi ha dedicato un saluto, con una nota personalizzata: con Matilde, ad esempio, ha ricordato le montagne di San Martino di Castrozza, di cui lei è originaria; ha fatto gli auguri a Loris per il suo lavoro come giardiniere del Comune di San Donà; ha scambiato due battute in inglese con Margaret, ch'è di origine britannica; aspetta Federico a fare il chierichetto per lui, quando tornerà a celebrare in Duomo a San Donà.

tomasi021

Mons.Tomasi è andato a incontrare personalmente anche le anziane Volontarie della Carità Marcella ed Elena che, per le loro precarie condizioni di salute, non potevano alzarsi da letto, ed ha sostato nella cappella che custodisce le spoglie di Lucia Schiavinato.

"Noi del Piccolo Rifugio di San Donà siamo una comunità di persone con disabilità che cercano di vivere insieme, affrontando ogni giorno difficoltà e impegni con fiducia e serenità. Ci aiutano in questa impresa gli operatori e gli educatori della Fondazione (Piccolo Rifugio), ma soprattutto Gesù Eucaristia e la nostra cara Mamma Lucia (Schiavinato, la fondatrice del Piccolo Rifugio)". Così Carla, una delle ospiti del Piccolo Rifugio, ha esordito nel suo saluto al Piccolo Rifugio a nome di tutti.

tomasi 0app

Il vescovo con Mattia, Federico e Nicolo' dell'Appartamento del Piccolo Rifugio

"La sua presenza oggi - ha proseguito Carla, rivolta a mons.Tomasi- ci dà tanta carica per poter continuare la nostra vita, che in questo periodo è particolarmente faticosa; siamo fiduciosi e, come ci ha insegnato Mamma Lucia, confidiamo nella Provvidenza. La ricorderemo sicuramente nelle nostre preghiere perché Gesù l'aiuti nel suo prezioso e impegnativo servizio, certi che noi saremo nelle sue"

Il vescovo ha ringraziato con affetto il Piccolo Rifugio per l'impegno di preghiera.

Al termine, un piccolo momento di festa, con mons.Tomasi alla chitarra a suonare "Azzurro" per la gioia e i balli delle donne e degli uomini con disabilità del Piccolo Rifugio.

tomasi chitarra

tomasicda

Il vescovo con una delegazione del consiglio di amministrazione della Fondazione Piccolo Rifugio e don Paolo Carnio (primo a sinistra)

Commenti:
Commenta questa news:

» Archivio » Cerca » Tags


Cerca tra le news: